Stampa  English version
Home > AUTUNNO MUSICALE FUORI COMO !!! > Tonio Brigante

"Tonio Brigante"

L’Associazione Amici della Musica del Lagonegrese è organizzatrice di 34 stagioni concertistiche e 26 edizioni del Festival Internazionale della Chitarra, nato sotto la guida del M° Angelo Gilardino ( Cittadino Onorario di Lagonegro ).
È il M° Angelo Gilardino  a mettere in contatto il Presidente dell’Associazione, l’architetto Antonio Brigante, con il M° Italo Gomez, tra i due, animati da passione per la cultura musicale, nasce subito una forte simpatia ed una profonda collaborazione, operano, coinvolgendo Associazioni, Enti locali ed Istituzioni, per far nascere il Comitato promotore Culture dei Mari, che si ramifica in quasi tutte le Regioni d’Italia, dalla Sicilia alla Puglia, dalla Basilicata alla Liguria, dall’Abruzzo alla Lombardia, dalla Campania al Lazio e poi nei Paesi del Mediterraneo, dall’Albania all’Egitto, da Malta a Israele, dalla Spagna alla Croazia.
È il Comitato Culture dei Mari, sintesi delle varie anime culturali, che promuove e organizza, di concerto con la Provincia di Potenza e la Regione Basilicata,  incontri tra i paesi di origine arberesche e la Madre Patria, l’Albania; è in Albania, da poco uscita dal regime totalitario, che vengono esaltati gli artisti del mondo accademico, promuovendo incontri e concerti nei centri italiani albanofili, fino a provocare la prima visita del Presidente della Repubblica Albanese nei centri italiani di origine albanese.
È nella zona Federiciana della Basilicata che si articolano iniziative musicali per contribuire alla diffusione e conoscenza della cultura musicale medievale, nei luoghi che hanno significato il Medioevo: a Venosa nell’Incompiuta, a Potenza nella Basilica di San Michele, ad Acerenza nella Cattedrale; ed è nei sassi di Matera che si tiene una performance musicale, ideata dal M° Gomez, in contemporanea con un convegno internazionale sul riuso del patrimonio architettonico quale supporto alle attività artistiche in genere.
La Regione Basilicata, con l’Associazione Amici della Musica di Lagonegro e con  l’insostituibile e prezioso contributo di alto profilo culturale ed organizzativo, che il M° Italo Gomez, affiancato dalle molteplici attività musicali che lo stesso promuove, ha indubbiamente arricchito la sua storia, la sua conoscenza del mondo musicale e non solo, la sua capacità di interagire con altre istituzioni per uscire da un isolamento culturale a cui era delegata, forse per essere una piccola Regione Italiana non pienamente cosciente del grande patrimonio culturale, storico, architettonico che possiede.