Stampa  English version
Home > AUTUNNO MUSICALE FUORI COMO !!! > Lorenzo Arruga

"Lorenzo Arruga"

Lorenzo Arruga
Oggetto: Stupore

No, non è possibile che si possa rinunciare alla vita, e ad una vita non precaria, dell'Autunno Musicale di Como.
E' assurdo, è colpevole, è cretino non operare perché le sia garantita.

Per la sua storia, anche: era il luogo dove si andava ad ascoltare tutti insieme come ad una curiosità impegnativa ma felice la musica contemporanea: si ascoltavano tanti autori oggi importanti e allora alle prime armi, già da quegli anni Settanta in cui la Biennale di Venezia era un salotto di pochi e un po' rissosi. E' il luogo dove la musica sacra antica ha trovato le sue ragioni e il suo fascino in piena comunicativa e in rapporto ricco e rivelatore con paesaggio, architettura, nobiltà popolare, discorso oggi ancora più fecondo e fondato. Nella sua provvida attività, sono orgoglioso d'avere partecipato attivamente a spettacoli su Mozart quando non si sapeva che sarebbe diventato popolare come un fratello. Ma sempre è stato un luogo di limiti finanziari travolti dalla fantasia e dal pensiero.

Festival innovatore e aggregante, non può essere trascurato dalle amministrazioni pubbliche: sarebbe compromettere la memoria, la storia, e il futuro.

-------------