Stampa  English version
Home > AUTUNNO MUSICALE FUORI COMO !!! > Antonello Mattone

"Antonello Mattone"

Direttore del Dipartimento di Storia dell'Università degli Studi di Sassari
Vicepresidente del Teatro di Tradizione "M. L. De Carolis".

Caro Italo,
resto sconcertato di fronte alla notizia, che mi annunci, del possibile abbandono da parte del Festival Autunno Musicale della sua città natale e del forzato trasferimento della programmazione in altre città.

Tale decisione, infatti, significherebbe per Como perdere il più valido e qualificato strumento di promozione del proprio patrimonio storico-culturale a vantaggio di altre realtà lombarde e delle loro tradizioni ed eredità culturali.

Da numerosi anni, sono testimone del tuo operare per valorizzare il patrimonio architettonico delle città d’arte italiane mettendo a disposizione la tua qualificata e non comune esperienza professionale anche nella provincia di Sassari. Non posso non ricordare gli innovativi risultati ottenuti dalla tua azione, portata avanti con entusiasmo e competenza, volta all’individuazione di innovative forme di comunicazione artistica e alla ricerca di nuove tipologie di organizzazione culturale che legassero il patrimonio dell’Italia continentale alla cultura isolana.

Cito, in particolare, l’avvio di un progetto dedicato alla musica medievale che, pur considerando prioritario il compito della tutela, della finalizzazione e della funzione degli edifici sacri risalenti a quel periodo storico, ha saputo coniugare nel pubblico, in forma straordinaria, ascolto della musica ed esplorazione delle ricchezze architettoniche del passato.

Il pluriennale rapporto di collaborazione che ha legato le città di Sassari e Alghero al Festival Autunno Musicale si è svolto anche nell’ambito di un piano di attività - tu Italo ne sei stato il promotore - sostenuto dall’Unione Europea sul tema della cultura occitana.
La prestigiosa rete di partenariato internazionale sviluppatasi in tale contesto e di cui Alghero è stata una delle protagoniste, ha offerto alla città sarda nuove opportunità di internazionalità e di riscoperta delle proprie risorse e realtà culturali.
E come non ricordare le iniziative realizzate in omaggio a Luigi Nono, una delle personalità più importanti della musica del nostro secolo e vissuto per tanti ani ad Alghero ? Sono state promosse in collaborazione con il Festival Autunno Musicale e tu ne sei stato l’animatore primo.
Altrettanto intensa e fattiva la collaborazione dell’Ente Concerti De Carolis di Sassari- Teatro di Tradizione con il Festival Autunno Musicale: uno dei suoi effetti è stata la nomina a direttore artistico dell’Ente Concerti del maestro Marco Spada, figura di primo piano nel mondo della cultura.
Ecco le ragioni per le quali mi auguro vivamente che il Festival Autunno Musicale resti a Como, per proseguire il suo percorso di arricchimento culturale a favore della città, iniziato ben 42 anni fa.

In bocca al lupo

Antonello