Stampa  English version
Home > Archivio > Bicentenario Luigi Boccherini

2005 - "Bicentenario Luigi Boccherini"

(1805-2005)

Il Comitato Nazionale Boccherini, presieduto dal sottosegretario Nicola Bono, è stato istituito con decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Dipartimento per i Beni Archivistici e Librari, Direzione generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali, sentito il parere della Consulta per i Comitati e le Edizioni Nazionalii.
La costituzione del Comitato è stata richiesta dal Comune di Lucca, e congiuntamente, dal Centro Attività Musicali e Teatrali Autunno Musicale a Como. Al Comitato è stato concesso l’ Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Presidente è il sindaco di Lucca Pietro Fazzi e Segretario Tesoriere Marco Paoli. Vicepresidenti Gabriella Biagi Ravenni e il Italo Gómez. Sono state definite deleghe speciali alle attività di ricerca scientifica attribuite a Gabriella Biagi Ravenni, e una delega alle attività produttive a Italo Gómez. La Giunta esecutiva ha sede a Lucca. Il Comitato ha sede a Casermetta S. Colombano di Lucca.
Il Comitato ha approvato le attività proposte per le giornate del Bicentenario, dal 25 al 28 maggio, nelle città di Lucca, Como, Milano, Madrid e Vienna.

Si è svolto a Lucca, il 25 maggio alle ore 16.00, presso la chiesa di San Francesco, un omaggio a Luigi Boccherini. Alle 17.00 presso l’Auditorium San Girolamo si terrà una conferenza alla presenza del il sindaco di Lucca Fazzi, del maestro Italo Gómez e di José Antonio Boccherini, ultimo discendente del compositore, oltre al massimo studioso boccheriniano Ives Gérard. In questa occasione Gabriella Biagi Ravenni ha presentato gli importantissimi risultati della sua ricerca sul trasferimento dei resti della salma di Boccherini da Madrid a Lucca, avvenuta nel 1927. Al termine delle due manifestazioni il violoncellista Sebastian Comberti ha eseguito una sonata per violoncello di Luigi Boccherini, accompagnato al basso da Alessandro Andriani.

A Como è in atto la registrazione integrale delle sonate per violoncello affidata a tre grandi solisti internazionali: Jiri Barta di Praga, il tedesco Johannes Goritzki, e l’inglese Sebastian Comberti. Le esecuzioni sono basate su manoscritti di Milano, Praga, Liverpool e Lennoxlove. Il giorno 26 maggio alle ore 18.00 presso l’Associazione Amici della Scala a Milano si è svolto un incontro per presentare le ultime scoperte rinvenute negli archivi di Lucca dalla prof.ssa Ravenni, con l’esecuzione di alcune opere da camera che mettono in evidenza la modernità e forza espressiva del linguaggio di Boccherini, nell’esecuzione del complesso Ensemble SIXE-Concerto Boccherini, sostenuto dalla Federazione CEMAT.

Il 28 maggio, giornata del Bicentenario, si sono svolte tre manifestazioni concomitanti in tre città legate alla vita e alle opere di Boccherini. A Madrid alle ore 12 presso l’Ateneo l’Associazione Luigi Boccherini di Madrid ha organizzato un atto commemorativo presieduto da José Antonio Boccherini. Alle ore 19.30 il Comune di Madrid congiuntamente col Comune di Lucca ha reso omaggio al Maestro nella cripta di San Miguel, luogo della prima sepoltura, con l’ esecuzione, nella chiesa, dello “Stabat Mater” nella seconda versione per tre voci e archi con la “Camerata del Prado.
Il giorno 29 maggio le delegazioni di Madrid e Lucca visita ai i giardini della villa El Capricho, nelle vicinanze di Madrid, residenza della duchessa Benavente, una delle ultime mecenati di Boccherini. A Vienna sempre il 28 maggio alle ore 19.30 nel salone della RadioKulturhaus l’Istituto Italiano di Cultura di Vienna un omaggio a Boccherini, nell’esecuzione di un concerto da camera del Piccolo Concerto Wien. Il concerto è in diretta radiofonica OEI/RAI.
Infine a Milano il 28 maggio alle 21 presso l’Auditorium dell’Orchestra Verdi l’Ensemble SIXE-Concerto Boccherini propone un programma di quattro Sinfonie Concertanti in una esecuzione senza direttore. La concertazione è di Italo Gomez. il 13 giugno al Teatro Dal Verme un programma cameristico dal quintetto al settimino sempre col complesso SIXE-Concerto Boccherini
Sono segnalate numerose altre manifestazioni nelle città legate alla vita e opera di Boccherini: Roma, Firenze, Fiesole, Venezia, Parigi e Potzdam.
Le iniziative proseguono nel secondo semestre dell' anno con diversi progetti tra cui un ciclo assai importante sui quartetti d' archi al Festival Autunno Musicale a Como e quattro serate italo-spagnole nei Giardini della villa El Capricho, Madrid.

Esecuzione dell'integrale delle sonate
Sonate per violoncello solo e basso.
Concerti nei cortili
viaggio alla scoperta dell’architettura del centro storico comasco.
Dalla musica da camera alle sinfonie
Concerto Boccherini
Ensemble da Camera del Suono Italiano per l'Europa (SIXE)
Le Sinfonie Concertanti
Concerto a cura dell' Ensemble Boccherini-SIXE, sostenuto dalla Federazione Cemat, che presenta quattro rare e significative sinfonie concertanti del compositore lucchese.
Quartetti
Nascita e affermazione del quartetto d’archi, attraverso un percorso di confronto tra stili compositivi diversi: Boccherini, Haydn, Mozart e Beethoven. Saranno presenti tre gruppi di fama internazionale.
Sinfonie a Madrid - El Capricho
Ayuntamiento de MadridComitato Nazionale Italiano Luigi BoccheriniFestival Autunno Musicale a ComoFederazione CEMAT Madrid 17 settembre 2005 ore 20.00Jardín El Capricho - Alameda de OsunaSábados de CaprichoOmaggio a Luigi Boccherini nel bicentenario della sua morte

Sinfonia G. 512 in Fa Magg. (op. 35 n° 4) - (1782)
per 2 violini principali, 2 violini ripieni, viola,violoncello o fagotto, contrabbasso, 2 oboi, 2 corni
Allegro assai - Andantino - Allegro vivace. Tempo di Minuetto. Ripresa dell'Allegro

Concerto G. 491 in Do Magg. (op. 7) - (1769)
per 2 violini concertanti, 2 violini ripieni, viola, violoncello, contrabbasso, 2 oboi, fagotto
Allegro - Adagio - Allegro

Sinfonia G. 522 in Re Magg. (op. 45) - (1792)
per 2 violini, viola, violoncello, 2 oboi, 2 fagotti, 2 corni
Adagio - Allegro vivo assai - Andantino - Minuetto. Allegro. Adagio. Allegro

Concerto Boccherini - Orchestra Suono Italiano per l'Europa (SIXE)
Daniela Cammarano, Massimiliano Canneto, Jacopo Ciammarughi, Vincenzo Della Corte, Stefano Rimoldi, Elia Senese violini
Giuseppe Rutigliano, Federico Serafin viole
Gabriele Ardizzone, Tommaso Tesini violoncelli
Alessandro Terlizzi contrabbasso
Gianluigi Cortecci, Davide Jaeger oboi
Simona Carrara, Dario Lo Re corni
Marco Taraddei, Paolo Valsecchi fagotti

Concertazione di Italo Gómez