Stampa  English version
Home > Archivio > Bicentenario Luigi Boccherini > Dalla musica da camera alle sinfonie

2005 - "Bicentenario Luigi Boccherini"

Dalla musica da camera alle sinfonie

I tre concerti di Milano sono dedicati ai procedimenti compositivi di Boccherini a partire dalla musica da camera per arrivare alle sinfonie. Si tratta di una coproduzione tra il Festival Autunno Musicale a Como e la Federazione CEMAT di Roma, in collaborazione con Amici della Scala, Teatro Dal Verme e Orchestra “G. Verdi”.
I concerti sono realizzati anche grazie alla collaborazione del Consorzio Imprenditori Alberghieri (CIA).

Teatro Dal Verme - Milano (MI)
13/06/2005 - 21:00

Dalla musica per due strumenti al settimino
La scelta dei duetti offre un confronto tra la scrittura di Boccherini per violoncello e basso e la scrittura di Manfredi che scrive per violino e basso con la stessa metodologia; i trii per archi propongono invece la formazione per due violini e violoncello, molto presente nella musica giovanile boccheriniana e poi ancora nella maturità (pur essendo una forma obsoleta).

Ensemble da camera Concerto Boccherini
Suono Italiano per l’Europa (SIXE)

proposto in occasione delle Celebrazioni boccheriniane

Daniela Cammarano, Massimiliano Canneto violini
Giuseppe Rutigliano, Saleem Anichini viole
Giulia Avitabile, Gabriele Ardizzone, Tommaso Tesini violoncelli
Stella Sorgente contrabbasso
con la partecipazione di Luciano Tristaino flauto

Concertazione di Italo Gomez
Amici della Scala - Milano (MI)
26/05/2005 - 18:00

Dal quintetto al settimino

Boccherini scrive per tutti i possibili organici della musica da camera, anticipando peraltro formazioni che diventeranno molto amate anche dai compositori romantici.

Ensemble SIXE – Concerto Boccherini
Luigi Boccherini
proposto in occasione delle Celebrazioni boccheriniane
    Quintetto op. 18 n. 1 (G 283) “La Nina” per due violini, viola e due violoncelli
    Quintetto op. 25 n. 1 (G 295) per due violini, viola e due violoncelli
    Sestetto op. 23 n. 6 (G 459) per due violini, due viole e due violoncelli
    Divertimento op. 16 n. 1 (G 461) per flauto, due violini, viola, due violoncelli e contrabbasso.



Daniela Cammarano, Massimiliano Canneto violini
Giuseppe Rutigliano, Saleem Anichini viole
Giulia Avitabile, Gabriele Ardizzone, Tommaso Tesini violoncelli
Stella Sorgente contrabbasso
con la partecipazione di Luciano Tristaino flauto

Concertazione di Italo Gomez

Stage e concerti in collaborazione con la Federazione CEMAT.