Stampa  English version
Home > 43. Autunno Musicale a Como 2009 - Musica Sacra > Curriculum > Christian Senn

"Christian Senn"

E' cileno d’origine e italiano di adozione. Dopo aver conseguito la laurea in biochimica vince una borsa di studio per continuare lo studio del canto in Italia perfezionandosi “all’Accademia per solisti del Teatro alla Scala” con i maestri L. Gencer, L. Alva e V. Manno.
Il baritono ha intrapreso da subito una carriera brillante cantando con importanti direttori R. Chailly, M. Benini, C. Rizzi, T. Severini, F. Carminati, C. Rovaris, R Muti, M. Barbacini, O. Dantone, F. Biondi, in Italia e all’estero, in prestigiose sale da concerto e teatri tra cui citiamo il Teatro alla Scala; il Théâtre du Châtelet di Parigi; la Konzerthaus di Vienna, la Stefaniensaal di Graz; Palau della musica di Valencia e la Kanagawa Hall di Yokohama. Molto vasto è il suo repertorio operistico e concertistico prevalentemente orientato sul bel canto ma anche sul periodo classico e barocco.  Ha collaborato con prestigiose orchestre a strumenti originali quali l’Europa Galante di Fabio Biondi, l’Accademia Bizantina di Ottavio Dantone, Il Giardino Armonico di Giovanni Antonini, la Cappella della Pietà de Turchini di Antonio Florio e l’Ensemble Matheus di J. C. Spinosi.
Tra gli impegni di grande rilievo dell’ultimo periodo citiamo il ruolo di Figaro nel Barbiere di Siviglia in varie produzioni al Teatro alla Scala, al Teatro Regio di Torino, alla Fenice di Venezia e al Petruzzelli di Bari.
Grande successo hanno avute le sue ultime performance di Il Conte ne Le Nozze di Figaro al Teatro alla Scala, Taddeo nell’Italiana in Algeri al Teatro Regio di Torino, Papageno nel Flauto Magico a Montpellier.
Inoltre è stato Guglielmo nel Così fan Tutte al Teatro National di Santiago del Cile diretto da M. Benini e, in seguito, da J. Webb con la regia di Daniele Abbado al Teatro Filarmonico di Verona
e a Reggio Emilia.
Ultimamente ha cantato anche il ruolo di Pacuvio nella pluripremiata produzione La Pietra di Paragone di Rossini al Teatro Regio di Parma e Théâtre du Châtelet di Parigi, diretta da J.C. Spinosi e con la co-regia di G.B. Corsetti/Sorin; Zoroastro nell’Orlando di Haendel al Palau Les Arts di Valencia; Valentin nel Faust di Gounod e Enrico in Lucia di Lammermoor a Santiago del Cile; Nanni nell’Infedeltà Delusa di Haydn al Musikfestpiele di Postdam.
Specialista del repertorio barocco canta da anni il ruolo titolo di Bajazet di Vivaldi nelle principali capitali Europee con L’Europa Galante di F.Biondi e Astolfo ne l'Orlando Furioso di Vivaldi con l'Ensemble Matheus di J. C. Spinosi a Torino e al Musikfest di Bremen. Con il Giardino Armonico ha cantato la Resurrezione di Haendel a Graz e la Senna ne La Senna Festeggiante di Vivaldi al Comunale di Firenze. Con i Barocchisti della Rtsi di D.Fasolis, ha cantato l'Alexander Fest di Handel.
Appassionato del repertorio Bachiano e tedesco ha eseguito La passione secondo Giovanni e La passione secondo Matteo, Oratorio di Natale, Magnificat, Actus Tragicus, diverse Cantate profane e oltre una quindicina di Cantate sacre.
Tra le sue registrazioni recenti citiamo il Tito Manlio, con Accademia Bizantina e il DVD della Pietra del Paragone registrato al Théâtre du Châtelet di Parigi.
E’ stato il Maestro di Musica in Convenienze ed Inconvenienze Teatrali di Donizetti al Teatro alla Scala di Milano ed in tournèe ad Aalborg; sarà Figaro nel Barbiere di Siviglia di Rossini al Teatro la Fenice di Venezia e lo stesso ruolo in tournèe europea diretto da Jean-Christophe Spinosi; Astolfo nell’Orlando Furioso di Vivaldi al Théatre de Champs Elysées di Parigi e a Nizza.