Print  Versione italiana
Home > Archives > The Sound of Stones > Tribute to Europe patrons

2005 - "The Sound of Stones"

Tribute to Europe patrons



Santa Brigida

- Santa Brigida -



Chiesa di Santa Maria Assunta - Prosto di Piuro (Sondrio) (SO)
08/07/2005 - 21:00

Santa Brigida, Santa Hildegard von Bingen - le visioni celestiali

LE VISiONI CELESTIALI
Ensemble Laude Novella - Ahus (Svezia)

Hana Blochova - Praga (Repubblica Ceca)
Propterea claude aures tuas
Musica sul cammino di una santa svedese: Piae Cantiones, Cantus Sororum, canti matrimoniali svedesi, sequenza norvegese,mottetti e inni
Musiche di Hildegard von Bingen: De Spiritu Sancto, De Sancta Maria

Abbazia di Santi Pietro e Paolo - San Giuliano Milanese - Viboldone (MI)
09/07/2005 - 16:00

Santa Brigida, Santa Hildegard von Bingen - le visioni celestiali

LE VISiONI CELESTIALI
Ensemble Laude Novella - Ahus (Svezia)

Hana Blochova - Praga (Repubblica Ceca)
Propterea claude aures tuas
Musica sul cammino di una santa svedese: Piae Cantiones, Cantus Sororum, canti matrimoniali svedesi, sequenza norvegese,mottetti e inni
Musiche di Hildegard von Bingen: De Spiritu Sancto, De Sancta Maria

Visita guidata ore 15
A cura dell'Associazione Amici dell'Abbazia di Viboldone

Chiesa di Santa Maria del Tiglio - Gravedona (CO)
10/07/2005 - 16:30

Santa Brigida, Santa Hildegard von Bingen - le visioni celestiali

LE VISiONI CELESTIALI
Ensemble Laude Novella - Ahus (Svezia)

Propterea claude aures tuas
Musica sul cammino di una santa svedese: Piae Cantiones, Cantus Sororum, canti matrimoniali svedesi, sequenza norvegese,mottetti e inni
Chiesa di San Michele - Provaglio Val Sabbia - Livrio (BS)
10/07/2005 - 17:00

Santa Brigida, Santa Hildegard von Bingen - le visioni celestiali
Hana Blochová - Praga (Repubblica Ceca)
Canto e strumenti medioevali
Canti femminili mistici e apocalittici di monasteri e chiese medioevali, canti mariani dei pellegrini e canti medioevali boemi
Musiche di Hildegard von Bingen da antifonari dei monasteri cistercensi a Lubiaz, a Henrykowski, dal “Llibre vermel” di Montserrat e da fonti dei monasteri boemi del XIV sec.

San Benedetto

- San Benedetto -

Omaggio alla figura di San Benedetto, che con la sua Regola ha posto le basi del monachesimo occidentale, alla figura di San Bernardo, che a Clairvaux ha dato il via alla riforma cistercense, e Thomas Merton, monaco trappista statunitense morto nel ’68 e, infine, a padre Enzo Bianchi, attualmente priore del monastero di Bose,in Piemonte.Quattro personalità diverse che ci accompagnano in un viaggio lungo millecinquecento anni di vita monastica.

LA REGOLA
Che cosa è una «regola», come nasce, come diventa testo scritto, come si attua, si conserva, si tramanda?
Innanzi tutto va ricordato che la nozione stessa di regola monastica è legata, specie in occidente, a un’evoluzione che la porterà solo verso il finire del primo millennio ad assumere il significato prevalente di «insieme di norme». Ma nei primi secoli, e in oriente ancora oggi, tutto era molto più fluido: «regola di vita» per ogni cristiano, quindi anche per il monaco, era il Vangelo. Accanto, o meglio, al di sotto di esso, stavano le parole e i consigli degli anziani, le testimonianze dei santi e dei martiri […].
Con il sorgere poi del monachesimo cenobitico si avvertirà il bisogno di raccogliere alcune indicazioni per garantire la qualità evangelica della vita comune e per salvaguardare il cammino di ciascuno […].
È proprio la Regola di Benedetto, assurta a codice tipico del monachesimo occidentale, a immettere al cuore stesso della legislazione una dinamica spirituale inesauribile, un’incessante circolarità tra regola, abate, comunità. È la regola a chiedere all’abate di superare se stessa, di essere da questi relativizzata: non è obbedendo alla regola e all’abate che il monaco pratica l’obbedienza cristiana, ma è restando fedele allo spirito della regola grazie alle indicazioni dell’abate che egli obbedisce alla parola di Dio.
In conclusione, norme e legge per Benedetto non è solo la regola, né solo l’abate, ma questi insieme ai fratelli, regola vivente in grado di correggere, di illuminare, di perdonare,di essere una parola di Dio da accogliere e nello stesso tempo persone da amare, da servire nei loro bisogni, da perdonare… Si mette così in moto un circolo virtuoso che consente allo «spirito» di liberarsi dalla «lettera» e alla comunità di mettere in pratica i dettami della regola non restandone prigioniera ma superandola in profondità, nella libertà e per amore.

Tratto dall’introduzione di Enzo Bianchi, Regole monastiche d’occidente, Einaudi,Torino, 2001.

Abbazia di Santa Maria e San Pietro - Chiaravalle Milanese (MI)
22/07/2005 - 21:00

San Benedetto, San Bernardo - Il canto nel rito benedettino

il Monastero, la Regola, l’Abate

Ricerche di Jerome Weber
Giacomo Baroffio, Eun Ju Kim cantori
Abbazia di Santa Maria a Piona - Colico (Lecco) (LC)
23/07/2005 - 21:00

San Benedetto, San Bernardo - il Monastero, la Regola, l'Abate

il Monastero, la Regola, l’Abate

Cantica Symphonia - Torino, direttore G. Maletto Musiche di Philippe Vitry e anonimo (codice di Ivrea), anonimi (codice di Torino J.II.9), Johannes de Lymburgia,Arnoldus de Lantins, Johannes Brasart, John Dunstable, Johannes Ciconia, Guillaume Dufay (secoli XIV e XV)

Santi Cirillo e Metodio

- santi Cirillo e Metodio -



Chiesa di Sant'Anna (Oratorio di San Martino) - Albiolo (CO)
30/09/2005 - 21:00

Santi Cirillo e Metodio - "scrivere sull' acqua"
Ensemble fur fruhe Musik, Augsburg (Germania)
“Missa-proprium” per la festa dei Santi Cirillo e Metodio.
“Ordinarium missae” da manoscritti italiani del XV secolo.
Oratorio di San Rocco - Gavardo (BS)
01/10/2005 - 21:00

Santi Cirillo e Metodio - "Scrivere sull'acqua" - la diffusione del Vangelo in Europa
Ensemble für frühe Musik, Augsburg (Germania)
“Missa-proprium” per la festa dei Santi Cirillo e Metodio.
“Ordinarium missae” da manoscritti italiani del XV secolo.

Visita guidata ore 20
Chiesa di San Giacomo - Zibido S. Giacomo (MI)
02/10/2005 - 17:30

Santi Cirillo e Metodio"Scrivere sull'acqua"
Ensemble für frühe Musik,Augsburg (Germania)
“Missa-proprium” per la festa dei Santi Cirillo e Metodio.
“Ordinarium missae” da manoscritti italiani del XV secolo.