Stampa  English version
Home > 44. Autunno Musicale a Como > Musica e Spiritualità > Celestino V testi

"Celestino V testi "

Celestino V: l’Eremita, il Papa, il Santo”.
Anonimo sec. XIII IV estampie royale
Strumentale
MS. DI LAS HUELGAS SEC. XIII Cleri cetus
Cleri cetus psallat letus
Deo Patri simul matri
Intanto sollemnio
Ad est festum tam honestum
Quod cantari dect cari
Summo cum tripudio
Iam est natus leo fortis
Qui reatus dire mortis
Confundet imperio
De tam pura genitura
Lex miratur nam que datur
Stupenda narracio
O Maria Mater pia
tu imprimi spande nimis
tam illustri filio
 Cantigas de Santa Maria sec. XIII Quen a festa
strumentale
Non conven seja
strumentale
 
Laudario di Cortona sec. XIII Troppo perde ‘el tempo
Troppo perde el tempo chi non t'ama,
dolce amor Iesù, sopra ogni amore.

Amor ki t'ama non sta ozioso,
tanto li par dolçe de te gustare,
ma tutta sorvive desideroso,
como te possa strecto più amare;
ké tanto sta per te lo cor gioioso,
ki nol sentisse, nol potria parlare
quanto è dolç’a gustar lo tuo savore.
Troppo perde el tempo chi non t'ama….
Dolçor ke tolli força ad ogni amaro,
et ogni cosa muti in tua dolceça,
questo sanno i santi ke'l provaro,
ke feciaro dolçe morte in amariçça;
ma confortolli el dolçe latovare
di te, Iesù, ke vensar’ogni aspreçça,
tanto fosti suave in li lor core!
Troppo perde el tempo chi non t'ama….
Amaro in nullo core puote stare
cui tua dolcezza dona condimento;
ma tuo savor, Iesù, non pò gustare
ki lassa te per altro intendimento,
non sa né può lo cor terreno amare;
sì gran celestial delectamento,
non vede lume Cristo, in tuo splendore.
Troppo perde el tempo chi non t'ama….

Carmina Burana sec. XII-XIII Ave nobilis
Ave nobilis
venerabilis Maria
Amicabilis
come utilis in via
Mentes erige
cursus dirige
Per hec in via
More corige
tuo remige
Lux superna
 nos guberna
Per hec Maria
Tu post Dominum
celi  agminum magistra
virgo virginum lucis
luminum ministra
cor illuminano
et eliminans
queque vetera
fons inebrians
stella radians
super astra
celi castra
nobis resera
 
                                                      Laudario di Cortona sec. X Facciam laude a tucti i Sancti           
Facciam laude a tutt’i sancti
Colla vergene maggiore,
de buon core cum dolçe canti,
per amor del Creatore
Per amore del Creatore,
cum timore e reverença,
exultando cum baldore
per divina providença,
tutt’i sancti, per amore,
intendiam,cum excellença,
de far festa a lor piagença
cum grandissimo fervore.
Facciam laude a tutt’i sancti…
Ferventissimo Segnore,
ke li sancti ai rimflammati
et de gloria et d’onore
tu li ài’n ciel encoronati,
constituisti,redemptore,
nei perpetui imperiati
vivendo deificati
con teco, alto’mperadore.
Facciam laude a tutt’i sancti…
 
Re,filiol de grande imperio,
ke regete tutto ‘l mondo
per virtu del gram misterio
de lo Spirito iocundo,
a voi si faciam preghero
ke mandiate pace al mundo
entr’a la gente cristiana
che non viva in tanto errore
Facciam laude a tutt’i sancti…
 
Laude De Santu Pietro Confessoro O Papa Celestin da Dio elettu
O papa Celestino da Dio elettu
questa cittade guarda da difettu.
 
Dall’ora e dallo jorno che nascisti 
Fusti inchinato a fare penetenza
E per servire a Cristo te dagisti
E Cristo te mertò per soa potenza;
papa te fece per la soa clemenzia
fecisti del suo corpo a Dio concetto
O papa Celestino da Dio elettu 
Da poi che triumfasti nel papatu
patre, venisti in questa tua cittade,
de quisto popolo fusti innamuratu;
facistili dono, per tua santitate,
due cardinali per nobilitate;
ad aquila desti honore con affetto.
Amen