Stampa  English version
Home > 43. Autunno Musicale a Como 2009 - Musica Sacra > Concerto Straordinario - il Messiah di Handel > Cyril Auvity

"Cyril Auvity"

Laureato in Fisica all’Università di Lille, Cyril Auvity studia canto al Conservatorio della stessa città con Annick My e si diploma con una menzione d’onore. Vince il Concorso di Canto di Clermont Ferrand nel 1999 nella categoria Melodia Francese.
Scoperto da William Christie, debutta al Festival di Aix en Provence nel 2000 nel ruolo di Telemaco nel Ritorno di Ulisse in Patria di Monteverdi. Sempre con William Christie, canta Actéon, la Messe de Minuit di Charpentier in tournée negli Stati Uniti e in Europa; Agrippa in Tito di Cesti a l’Opéra du Rhin nel 2001 e nuovamente Telemaco per un’importante tournée della produzione ad Aix en Provence, durante tutta la stagione 2001/2002.
Inizia la sua collaborazione con Hervé Niquet nel ruolo di Dorval nel On ne s’avise jamais de tout all’Amphithéâtre de l’Opéra Bastille e registra Les Leçons des Ténèbres e Les Méditations pour le Carême di Charpentier con Hervé Niquet per Glossa. Tra le altre prestigiose produzioni ricordiamo Persée di Lully con Christophe Rousset, Gli strali d’Amore di Cavalli con Gabriel Garrido, il Te Deum di Charpentier diretto da Paul Mc Creesh, The Fairy Queen sempre con Christophe Rousset in tournée in Spagna, Médée e Persée di Lully a Toronto; Didone e Enea di Purcell all’Opera di Nancy e al Festival d’Aldeburgh; il ruolo del titolo di Actéon di Charpentier con Emmanuelle Haïm.
Partecipa a varie produzioni sotto la direzione di Jordi Savall, tra cui L’Orfeo di Monteverdi all’Opéra de Bordeaux. La sua collaborazione con William Christie continua in nuove produzioni come Les Arts Florissants e David & Jonathan di Charpentier. Debutta il ruolo titolo nel Pygmalion di Rameau in una coproduzione Opera di Nancy e Théâtre du Châtelet con Hervé Niquet e in seguito canta in una nuova produzione scenica di Callirhoé di Destouches all’Opéra di Montpellier.
Nel repertorio tradizionale, partecipa ad un’importante tournée del Medecin malgré lui di Gounod e debutta il ruolo di Don Ottavio nel Don Giovanni con Emmanuel Krivine; riprende lo stesso ruolo in scena all’Opera di Montpellier dove debutta in seguito il ruolo di Tamino nel Flauto Magico.
Ha partecipato a varie registrazioni discografiche per Erato, Naïve, EMI/Virgin, Glossa e in DVD lo troviamo nell’Actéon di Charpentier, nel Didone e Enea di Purcell e nel Ritorno di Ulisse di Monteverdi sotto la direzione di William Christie.
Tra i suoi attuali e futuri progetti: Thésée di Lully al Théâtre des Champs Elysées e all’Opera di Lille con Emmanuelle Haïm in una nuova produzione di Jean Louis Martinoty; L’Orfeo di Monteverdi e Il Ritorno di Ulisse in patria di Monteverdi al Teatro Real con
William Christie e Pier Luigi Pizzi; Basilio ne Le Nozze di Figaro all’Opera di Lille; Don Ottavio nella ripresa del Don Giovanni all’Opera di Montpellier, La Sallustia di Pergolesi a Montpellier e a Jesi, La Partenope di Haendel in vari teatri italiani con Antonio Florio; la ripresa de La Didone di Cavalli al Théâtre des Champs Elysées a Parigi, I Vespri di Monteverdi con Jordi Savall.