Stampa  English version
Home > Archivio > 27. Autunno Musicale 1993

1993 - "27. Autunno Musicale 1993"

Presentazione

Tornano con settembre gli appuntamenti dell'Autunno Musicale. Attesi certo, ma non scontati, perchè sono sempre il frutto di un impegno molteplice e di una ricerca accurata.
Ogni volta capita che ci si imbatta in qualche ricorrenza commemorativa e questo èl'anno trecentocinquantesimo della morte di Monteverdi, al quale è stata da più parte riservata specifica attenzione e anche dal nostro Festival particolare omaggio, così come a Ciajkowskij, di cui ricorre il centenario della morte.
1 diversi cicli suddivisi per argomento e per località sono una costante dei nostri programmi nell'intento di offrire quanto di valido è disponibile e di fare dei luoghi e del territorio un luogo non casuale nè anonimo di esecuzione.
I! Comitato Lombardia Musica che sovrintende alla programmazione delle manifestazioni, è sede abituale di incontro fra istituzioni locali e operatori specifici per assicurare interlocutori efficaci e trovare i necessari consensi e sostegni presso la Regione Lombardia e presso il Ministero competente, nella convinzione che solo una forte e convinta alleanza possa rendere possibile la continuità di una manifestazione musicale e culturale di così alto livello in momenti in cui altre urgenze premono.
I! Ciclo "I concerti per le scuole" crediamo abbia un valore di proposta e di stimolo particolarmente valido per i giovani che trovano nella musica un fattore non trascurabile della loro formazione e che esprimono una forte corrispondente domanda.
I! programma è nelle pagine seguenti da valutare per scegliere ed esprimere, così, adesioni e orientamenti utili per le future impostazioni.
Renzo Fumagalli
Presidente Comitato Lombardia Musica


Oggi l'Autunno Musicale giunge alla 27a tappa della sua storia: una storia che s'inquadra nel duplice segno della continuità e del rinnovamento. Sono due indirizzi non antitetici, se si considera che Ja continuità è una continuità di ricerca: ancora una volta, la programmazione dell'Autunno Musicale è in grado di proporre percorsi stimolanti, talora inediti, senza per questo trascurare i grandi momenti della storia musicale, le grandi opere, i grandi autori.Se questo indirizzo di ricerca culturale è l'eredità che di anno in anno l'Autunno Musicale si ritrasmette, l'elemento caratterizzante dell'edizione 1993 è dato dall'attenzione all'affacciarsi di nuove figure e di nuovi valori nel campo esecutivo: la sigla "Il suono giovane" identifica questo sforzo di affiancare, ai nomi noti del mondo musicale, nuovi talenti di ormai sperimentata, riconosciuta validità.
La qualifica di Festival Internazionale dà ampio respiro a queste indicazioni, mettendo in campo un numero cospicuo di solisti e complessi provenienti da ogni parte del mondo; d'altro canto, l'ampia rappresentanza italiana vi trova un momento di confronto ed un punto di partenza per nuove esperienze. Questa interazione fra Italia ed estero è messa in rilievo dalla partecipazione che l'Autunno Musicale svolge, in veste di protagonista, nell'ambito delle celebrazioni italiane ed europee per il 350. anniversario della morte di Monteverdi.
In Italia, la cooperazione fra città, regioni ed istituzioni, permette di svolgere un forte servizio sul territorio: in effetti, l'apertura del Festival ad una dimensione nazionale ed internazionale ricade positivamente in ambito locale, permettendo una programmazione varia e articolata, che si riflette anche nei singoli cicli di Cantù, Canzo e Lario Musica. L'attenzione al territorio acquista poi una dimensione molto concreta e significativa nella definizione di un rapporto organico con l'Orchestra della Svizzera Italiana e con il Comune di Varese nell'organizzazione unitaria della programmazione sinfonica nella zona.
Va segnalata la sperimentazione di un nuovo ciclo, "I Concerti Trasversali", che si affianca alle tradizionali unità tematiche (Ciclo Sinfonico, Musica Sacra, Musica da camera): è pensato come campo di interattività fra fenomeni artistici differenti o alternativi alla tradizione "colta". Peraltro, va sottolineato che la programmazione complessiva dell'Autunno Musicale è in larga misura passibile di una lettura trasversale, che supera i confini dei singoli cicli. Nella presente edizione, ad esempio, la tematica della musica sacra, allargandosi dal ciclo specifico ad altri momenti della programmazione, permette al singolo ascoltatore un itinerario altamente istruttivo che va dal Medio Evo al periodo tardo Barocco. In altro modo, la ramificazione delle manifestazioni dedicate agli anniversari di Monteverdi e di Ciaikovskij dà modo di esplorare i diversi aspetti della loro produzione, inserendo i singoli contributi nell'esperienza del loro tempo e insieme leggendoli alla luce della tradizione precedente e dei successivi sviluppi.
Italo Gomez
Direttore Artistico

CALENDARIO 1993

18 settembre - 10 ottobre, Como

Musica Sinfonica - Musica da Camera

5 settembre, Como
QUARTETTO "LE RICORDANZE"

7 settembre, Como
SEXTUOR A CORDES DE L' A.LE.C

19 settembre, Gravedona
DUO SCHROEDER , E. GALLET

19 settembre, Cantù
SCHOLA HUNGARICA

20 settembre, Como
CAPPELLA SAGITTARIANA DRESDEN

23 settembre, Como
ORCHESTRA GIOVANILE ITALIANA

24 settembre, Cantù
Concerti a Cantù
CAMERATA DELLE ARTI DI ROMA

26 settembre, Como
FILARMONICA CITTADINA "A. VOLTA"

26 settembre, Gravedona
LUCA DE GREGORIO

26 settembre, Como
PARNASO ESPANOL

3 ottobre, Como
ORCHESTRA BAROCCA DELLA COMUNITA EUROPEA

5 ottobre Como
ENSEMBLE CONCERTO
ORCHESTRA INTERNAZIONALE D'ITALIA

6 ottobre, Albavilla
QUARTETTO "LE RICORDANZE"

14 ottobre, Como Musica da Camera
LUCA DE GREGORIO

16 ottobre, Como
ORCHESTRA DA CAMERA
"IL QUARTETTONE"

17 ottobre, Canzo
CREMONENSE COLLEGIUM MUSICUM
30 ottobre, Como
ORCHESTRA "F. TERRANEO"

31 ottobre, Canzo
IL QUARTETfO DI FIESOLE

6 novembre, Como
THE JEFF STITELY QUARTET

13 novembre, Cantù
ORCHESTRA DA CAMERA DI MANTOVA

14 novembre, Canzo
Concerti a Canzo
MICHAL KANKA

15 novembre, Como
FRANCESCA GATTI
14 dicembre, Como
ORCHESTRA DELLA SVIZZERA ITALIANA
18 dicembre, Como
LA CAPPELLA DELLA PIETÀ DE' TURCHINI

19 dicembre, Como
ORCHESTRA DEL CONSERVATORIO "G. VERDI" DI COMO